MUNUMENTU

2018 | stampa su pvc | 300x210 cm | Piazza Ciullo, Alcamo TP

L’opera Munumentu pone l’attenzione sull’illustre autore alcamese Cielo (o Ciullo) d’Alcamo, vissuto nel XIII sec. in età fridericiana, celebre per aver composto il “contrasto” Rosa fresca aulentissima, definito uno dei primi testi in italiano volgare.

Una storia paradossale e piena di vicissitudini si è susseguita dal 1871 fino ad oggi, per erigere un monumento alla memoria del celebre autore, nella piazza principale della città di Alcamo.

Il racconto dei vari tentativi falliti si trovano scritti nel libro Cielo e il “contrasto” sul suo monumento, dello storico Carlo Cataldo, in cui nella poesia A Cielu d’Arcamu ni lu so’ munumentu, esprime la volontà di riaccogliere l’anima di Cielo in questa patria che qualcuno gli aveva negato.

E proprio attraverso questa poesia a lui dedicata che trova significato l’intervento dell’artista Carmelo Nicotra, sul suolo pubblico in piazza Ciullo, in cui propone un’operazione commemorativa, anche in questo caso effimera.

 

 

Riferimenti bibliografici

 

Cielo e il “contrasto” sul suo monumento

Carlo Cataldo e Benedetto Barranca

Carrubba editore - 1996

 

Il libro è consultabile presso la Biblioteca Civica Sebastiano Bagolino di Alcamo, adiacente al Museo (codice 851.1 – Barranca).

carmelonicotra.com

Visual artist

© 2017 by Salvatore Sorrentino